Acqua cristallina, spiagge esclusive, calette nascoste, scogliere a picco sul mare e bellezze naturali da scoprire: le 10 spiagge più belle della Sicilia vi aspettano

È l’isola più grande del Mediterraneo, una terra di mare e sole, ricca di arte, storia e bellezze naturali da scoprire in ogni stagione dell’anno. Stiamo proprio parlando della Sicilia.
Le sue spiagge, lunghe più di 1000 km sono dei veri e propri paradisi terrestri che si estendono tra sabbia finissima, scogliere a picco sul mare e calette nascoste.
Perfette per rilassarsi a un passo da riserve naturali incontaminate o da scoprire a piedi o in bici durante le escursioni naturalistiche, le spiagge siciliane riescono a soddisfare le esigenze di tutti. Potrete infatti cedere al richiamo dei lidi più affollati, o ritagliarvi un po’ di privacy in calette riparate, nella tranquillità assoluta.

Qualunque sia la vostra meta, ci saranno sempre le splendide acque cristalline a fare da contorno alla vostra vacanza.
Siamo sicuri che scegliendo la Sicilia e le sue splendide spiagge come meta per le tue vacanze ne rimarrai affascinato. Scopriamo insieme quali sono le spiagge migliori della Sicilia!

1) Spiaggia di Fontane Bianche, Siracusa

A 25 chilometri da Siracusa, fra scogliere e spiagge di sabbia finissima lambite da un mare cobalto, sorge Fontane Bianche, un tratto di costa lungo 3 chilometri così chiamato per le numerose fontane naturali di acqua dolce che sgorgano dai fondali e per il colore bianco della sabbia. La mancanza di inquinamento e l’assenza di grandi città nelle vicinanze rendono le acque veramente pulite.

In questo angolo di paradiso troverete sia spiaggia libera che lidi attrezzati, rendendola la meta perfetta per le famiglie con bambini grazie ai fondali bassi e alle temperature dell’acqua sempre calde ma anche per gli amanti degli sport più estremi.
Infatti poco lontano dalla costa potrete praticare sport acquatici come il surf e andare alla scoperta delle meraviglie che il mare conserva grazie ad una gita in barca.
Per concludere la giornata nel migliore dei modi potrete godervi un aperitivo al tramonto in uno dei numerosi bar presenti nel lungomare.

Spiaggia di Fontane Bianche, Siracusa

2) Spiaggia di Calamosche, Siracusa

All’interno della Riserva di Vendicari, si trova la bellissima spiaggia di Calamosche, una caletta di sabbia finissima lunga circa 200 metri, caratterizzata da un mare cristallino e sempre calmo, al riparo dalle correnti grazie a due promontori rocciosi ricchi di grotte ed insenature che la delimitano alle due estremità.

La piccola baia, raggiungibile percorrendo un chilometro a piedi lungo un sentiero, è adatta a tutti.  Infatti, il fondale è sabbioso e basso nella parte centrale fino a diventare più profondo e roccioso alle estremità, dove è possibile praticare snorkeling e ammirare alcuni splendidi esemplari della ricca fauna marina siciliana.
La spiaggia di Calamosche non è di certo la più affollata della Sicilia, per cui non avrete problemi a trovare un angolo di spiaggia tutto per voi anche in periodi di alta stagione. Nel 2005 è stata nominata “Spiaggia più bella d’Italia” dalla Guida Blu di Legambiente.

3) Riserva Naturale dello Zingaro

Lungo la costa settentrionale Siciliana, da Castellammare del Golfo a San Vito lo Capo, si trova la Riserva Naturale dello Zingaro dove potrete visitare spiagge, calette e scogliere incontaminate di una bellezza unica, oltre ai numerosi percorsi naturalistici per scoprire uno dei più bei parchi della Sicilia e d’Italia. Tutte le calette bianche e ciottolose sembrano delle piccole nicchie scavate sul fianco degli alti costoni rocciosi e sono bagnate da un mare turchese e cristallino.

Partendo da San Vito lo Capo la prima cala che incontrerete è quella di Tonnarella dell’Uzzo, la più estesa e frequentata. Per chi desidera più tranquillità, vi basterà addentrarvi lungo percorsi che si snodano attraverso la Riserva per arrivare in piccole oasi naturali di grande bellezza, come Cala Torre dell’Uzzo, Cala Marinella, Cala Beretta, Cala della Disa e Cala della Capreria.

I fondali della Riserva sono un vero paradiso per gli amanti dello snorkeling e degli sport subacquei grazie al tripudio di colori e vita sottomarina. Per gli amanti del trekking, i vari percorsi nel cuore della macchia mediterranea sono perfetti. Troverete diversi rifugi in cui è possibile sostare, previa autorizzazione, dove è possibile fare richiesta per visite guidate.
Si può accedere alla Riserva solo a piedi, lasciando l’auto nelle aree di parcheggio presenti nei due ingressi di nord (San Vito Lo Capo) e sud (Castellammare del Golfo).

4) San Vito Lo Capo

La spiaggia di San Vito Lo Capo è una tra le più frequentate della Sicilia e si trova a 40 km da Trapani, lungo la costa settentrionale dell’isola. Famosa per la bellezza della spiaggia di sabbia bianca bagnata da un mare turchese e cristallino è circondata da alte pareti rocciose, il Monte Monaco e la Piana dell’Egitarso, fino a terminare con il maestoso faro che si erge in lontananza.

Meta ideale per trascorrere le giornate in totale relax tra bagni, passeggiare, sport acquatici ed escursioni in barca, grazie ai bassi fondali, questa spiaggia è perfetta anche per i più piccoli che potranno trascorrere le giornate tra tuffi e castelli di sabbia. I lidi attrezzati per il noleggio di ombrelloni e sdraio vi offriranno un’ampia scelta insieme ai numerosi punti di ristoro che si trovano anche sul lungomare. Alle due estremità della spiaggia vi sono anche delle aree libere non attrezzate.

5) Cala rossa, Favignana

Situata a nord ovest dell’isola di Favignana, tra baie e scogli alternati dalla macchia mediterranea si trova Cala Rossa. La caletta deve il suo nome al colore del sangue che fu versato nelle sue acque durante le guerre puniche ed è raggiungibile in barca o attraverso un ripido ma suggestivo sentiero che vale tutta la fatica.

Galleggiare sulle acque di Cala Rossa è un’esperienza emozionante: da questa posizione privilegiata si apprezzano appieno la pulizia dei fondali e l’incanto del paesaggio. Tuffarsi con o senza la maschera è obbligatorio per poter ammirare le meraviglie di questo luogo incontaminato.

Cala rossa, Favignana

6) Spiaggia dei Conigli, Lampedusa

Ben conosciuta da tutti per il semplice fatto che una volta tornato non puoi fare a meno di raccontarlo, l’Isola dei Conigli è stata votata come la spiaggia più bella al mondo nel 2013, d’Europa e d’Italia nel 2015 e 2021.

Quest’isola appartiene all’arcipelago delle Isole Pelagie e si trova a pochi metri da Lampedusa. Il mare è turchese e vira dal verde smeraldo al blu cobalto, l’acqua è cristallina, la sabbia è fine e bianchissima, il fondale basso tanto da poter arrivare a piedi all’isola dei Conigli che si trova di fronte e che dà il nome alla spiaggia.

L’Isola si apre fra rocce ripide ed è circondata dagli arbusti della macchia mediterranea. Il nome deriva da una traduzione sbagliata di Rabbit Island, nome con cui era definita sulle carte nautiche inglesi dell’800, in cui il termine “rabbit” dall’arabo, dovrebbe significare “collegamento”, data la posizione strategica. L’isola fa parte della Riserva naturale orientata Isola di Lampedusa e, in quanto tale, non è sempre aperta al pubblico. Essendo area protetta soprattutto per le specie faunistiche che ospita come le tartarughe Caretta Caretta che vengono ogni anno a deporre le proprie uova, essa è accessibile ai turisti dalle ore 8:30 alle 19:30.

Spiaggia dei Conigli, Lampedusa

 

7) Scala dei Turchi, Agrigento

A pochi chilometri dalla Valle dei Templi ad Agrigento, si può ammirare l’affascinante scogliera bianca di Scala dei Turchi. Per poter accedere occorre camminare lungo un sentiero, a metà del quale troverete un ristorante, che conduce alla spiaggia, da cui si può già ammirare la scogliera bianca. Il lungo litorale di sabbia fine e dorata è libero e servito da alcuni lidi che offrono servizi di bar e il noleggio di attrezzature.

Alla fine della spiaggia troverete la grande scogliera bianca e liscia, con i suoi gradoni e il costone in discesa, non molto ripido, su cui è possibile sdraiarsi e rilassarsi ammirando il panorama circostante. I più coraggiosi possono anche divertirsi a tuffarsi da alcuni punti della falesia, bagnata dalle bellissime acque. In cima alla scogliera potrete godere di una stupenda vista su tutta la costa. Sul lato opposto troverete una piccola spiaggia di sabbia incontaminata, circondata da alte mura di roccia bianca. Tuttavia bisogna fare molta attenzione perché il sentiero non è semplice da percorrere e bisogna camminare lungo tratti di scogliera stretti e non riparati. Nelle vicinanze dell’ingresso alla spiaggia di Scala dei Turchi vi sono diverse aree di parcheggio libere e a pagamento.

8) Spiaggia di Mondello, Palermo

A 11 km da Palermo, sulla costa settentrionale della Sicilia si trova la spiaggia di Mondello. La baia caratterizzata da sabbia bianca e lambita da un mare cristallino, è incastonata fra il Monte Pellegrino e il Monte Gallo e si estende per circa 1,5 km all’interno di una splendida cornice naturale. Se durante i mesi invernali si può godere della calma e della serenità che offre il luogo, durante i mesi estivi Mondello si popola anche grazie ai comfort offerti dai numerosi stabilimenti balneari.

Oltre ai numerosi lidi che offrono la possibilità di noleggiare ombrelloni, sdraio e cabine, Mondello è ideale anche per gli amanti degli sport acquatici come il Windsurf. Il raffinato lungomare su cui si affacciano diverse abitazioni in stile liberty, offre l’opportunità di fare una passeggiata rilassante, ammirando il mare e il paesaggio circostante.

Spiaggia di Mondello, Palermo

 

9) Scopello, Trapani

Lungo la costa settentrionale siciliana, ai margini della Riserva dello Zingaro, si trova Scopello, una delle località balneari più belle della Sicilia caratterizzata da una caletta con scogliere affascinanti. Questa scogliera accoglie la Tonnara di Scopello ed è bagnata da un mare limpido, ideale per gli amanti dello snorkeling e per chi vuole immergersi in un paesaggio naturale davvero mozzafiato. Di fronte alla scogliera svettano gli imponenti faraglioni che potete raggiungere in barca. Un po’ più a sud si estende per circa 600 metri la Baia di Guidaloca, una piccola spiaggia libera di sabbia lambita da un mare trasparente, servita da numerose strutture balneari. Lungo il litorale si trovano diverse calette meno frequentate e più selvagge che meritano una visita per la bellezza del mare e del paesaggio naturale tra cui Cala Rossa, Punta Pispisa e Cala Mazzo di Sciacca.

Tonnara di Scopello

10) Isola Bella, Taormina

La spiaggia di Isola Bella, a poca distanza da Taormina, lungo la costa della Sicilia orientale, è sicuramente una delle spiagge migliori della Sicilia. Soprannominata come la “Perla del Mediterraneo” per la sua particolare ubicazione e la sua rigogliosa natura, è accessibile tramite una scalinata ed è incorniciata da alte scogliere che cadono a picco su un mare turchese e cristallino. I fondali rocciosi donano alle acque dei colori meravigliosi. È importante fare attenzione quando ci si tuffa nelle acque perché le rocce sono irregolari e a volte appuntite. Sul versante est dell’Isola potrete trovare tratti di spiaggia libera, dove i fondali sono più alti, ideali per chi ama tuffarsi dagli scogli o fare snorkeling, ma anche lidi attrezzati. Qui potrete fare un’escursione in barca e visitare la Grotta Azzurra e la Grotta della Conchiglia o noleggiare una moto d’acqua ed esplorare al meglio la zona. L’isola Bella è collegata alla terraferma da una sottile striscia di sabbia che anche nei momenti di alta marea è percorribile a piedi.

Villa Serena

Villa Corallo

 

Lascia un Commento

Il Tuo indirizzo email non sarà pubblicato.